28 Mai 2016
Elettrodotto “Sorgente Rizziconi"
1-rsz-w.jpeg
Etat avancement travail: 95%

E’ stato inaugurato alla presenza del Presidente del Consiglio Renzi e dell'Amministratore delegato di Terna spa Matteo del Fante, l'elettrodotto "Sorgente Rizziconi" un'infrastruttura unica, tra le più innovative mai progettate e realizzate in ambito energetico. Il più lungo cavo elettrico sottomarino a corrente alternata al mondo, ben 38 Km, è stato posato fino a 370 m sotto il livello del mare. 
26 Ottobre 2011: Nell'opera del Elettrodotto Sorgente-Rizziconi c'è stato l'abbattimento dell'ultimo diaframma pozzo-galleria della Galleria meccanizzata realizzata attraverso l’utilizzo di una TBM doppio scudata del diametro di 4,115 m, per una lunghezza di 2323 m scavata a foro cieco che ha permesso Il collegamento in sotterraneo tra la località di approdo di Favazzina e il pozzo verticale di 300 m di profondità della Stazione Elettrica di Scilla posta alla quota di ca. 630 m sul livello del mare che consentiranno il collegamento del nuovo Elettrodotto tra la Sicilia e la Calabria. 
Maggio 2011: Cantiere di Favazzina: Galleria Sub.orizzontale con scavo meccanizzato. Dopo aver completato tutte le lavorazioni di drenaggio, consolidamento e cunicolo laterale, in data 4 maggio, così come programmato è stato effettuato il tentativo di ripartenza della TBM. Dopo alcune problematiche iniziali si è riusciti in tardo pomeriggio a far ripartire lo scavo, ma il materiale estratto era di natura fangosa e inconsistente. Lo scavo è durato per circa 1 giorno con la produzione di 10 m, dopo di chè dal lato alto sinistro della testa è rientrato materiale sciolto e ricco di acqua che ha nuovamente riempito la telescopia e fermato la TBM. Per tentare un pronta ripartenza è stata fatta una rapida iniezioni di resine a consolidamento della testa e del lato sinistro della TBM e contando sul fatto che gli scudi erano liberi in data 25 maggio la TBM è nuovamente partita per fare ulteriori 15 m di scavo. A questo punto è intervenuto un terzo blocco che ha nuovamente stretto gli scudi costringendoci ad un nuovo fermo in data 27 maggio. Così come fatto ad aprile sarà necessario consolidare sulla testa della TBM e fare nuovamente un cunicolo laterale. Lo scavo della galleria è fermo alla progressiva 2+126 m che vale circa il 67 % del totale (la progressiva di inizio scavo dell`appalto CIPA era pari a 0+562 m). Cantiere di Melia: Montaggio scala metallica e ascensore all'interno del pozzo di 300 mt. Sono ripresi i lavori di sistemazione della cava San Giovanni. Attualmente si stanno ripristinando le scarpate erose dalle piogge invernali. Posa telai, grigliati e rampe scala metallica all'interno del pozzo. Posa della struttura dal pianerottolo n. 2 ed 1, posa grigliati chiusura ascensore da pianerottolo 3 a 2, completata posa canaline. Scavo, casseratura e getto svasi testa pozzo. La produzione corrisponde al 98.00 % dell'importo contrattuale.  
Aprile 2011: Cantiere di Favazzina: Galleria Sub.orizzontale con scavo meccanizzato Al fine di superare la faglia causa del fermo avanzamento scavo si stanno ancora realizzando degli interventi di consolidamento con resine mono e bi-componente e dei drenaggi aggiuntivi per permettere la neutralizzazione e lo scarico dei carichi idraulici a tergo della testa della TBM. Alla conclusione dei lavori di intasamento, con resine mono e bi componenti, a fine marzo si è proceduti alla verifica dei sistemi idraulici ed elettrici della TBM per la successiva fase di ripartenza che però è stata vanificata dall`impossibilità di muovere gli scudi per effetto della "costrizione" creata dal materiale franato. Si è quindi deciso di realizzare dei cunicoli laterali per poter scaricare parte del materiale stesso dagli scudi e dal piede della TBM diminuendo così l’attrito laterale facilitando il movimento. Il cunicolo, compreso di intasamento, è stato concluso alla fine di aprile stesso, mentre il tentativo di ripartenza è programmato per lunedì 4 maggio. Lo scavo della galleria è fermo alla progressiva 2+100 m che vale circa il 66 % del totale. Cantiere di Melia: Montaggio scala metallica e ascensore all'interno del pozzo di 300 mt. Posa telai, grigliati e rampe scala metallica all'interno del pozzo. Posa della struttura dal pianerottolo n. 19 al pianerottolo n. 3, posa grigliati chiusura ascensore da pianerottolo 27 a 3,posa canaline da pianerottolo 96 a 19. Montaggio lamierini protezione svasi. La produzione corrisponde al 90.00 % dell'importo contrattuale. 
 Marzo 2015: Cantiere di Favazzina: Galleria Sub.orizzontale con scavo meccanizzato Attualmente e dal 11/12/2014 lo scavo della galleria è fermo per un problema di natura geologica, la TBM (tunnel boring machine) si è attestata in una faglia di grosse dimensioni con materiale molto fratturato in aggiunta a notevoli quantitativi di acqua in pressione, questa situazione ha provocato e provoca ancora il reflusso, all`interno della macchina stessa, di materiale che ne impedisce di fatti l`avanzamento. Al fine di superare questa faglia si stanno ancora realizzando degli interventi di consolidamento con resine mono e bi-componente e dei drenaggi aggiuntivi per permettere la neutralizzazione e lo scarico dei carichi idraulici a tergo della testa della TBM. Dopo le prime perforazioni si è costatato che le dimensioni della faglia, il contenuto d`acqua e le pressioni idrostatiche sono notevolmente maggiori del primo caso e quindi si sono dovute cambiare le tecniche di perforazione ed iniezione. Al 30 marzo sono state concluse le operazioni di iniezioni di resina mono e bicomponente ed è stata verificata se ci fosse la possibilità di ripartenza della TBM. Prima del tentativo di ripartenza sono state condotte delle indagini di tipo indiretto (sismiche ed elettriche) per cercare di capire la qualità dell`intervento realizzato. Al momento del tentativo di ripartenza gli scudi della TBM risultano essere bloccati dal terreno crollato sugli stessi. Lo scavo della galleria è fermo alla progressiva 2+100 m che vale circa il 66 %del totale. Cantiere di Melia: Montaggio scala metallica e ascensore all'interno del pozzo di 300 mt.[/B] Concluso il getto del rivestimento definitivo del pozzo si sta procedendo al montaggio della scala metallica zincata e successivamente si procederà al montaggio dell`ascensore definitivo nel pozzo stesso. A completamento degli stessi sopra elencati si dovrà eseguire anche la parte che riguarda l`apparato impiantisco del pozzo ed in dettaglio la cabina elettrica e l`illuminazione del pozzo stesso. Posa telai, grigliati e rampe scala metallica all'interno del pozzo. Posa della struttura dal pianerottolo n. 46 al pianerottolo n. 20, posa grigliati chiusura ascensore da pianerottolo 96 a 28. La produzione corrisponde al 65.00 % dell'importo contrattuale 
Febbraio 2015 Cantiere di Favazzina: Galleria Sub.orizzontale con scavo meccanizzato Le previsioni attuali prevedono un tentativo di ripartenza dopo il giorno 30/03 Cantiere di Melia: Montaggio scala metallica e ascensore all'interno del pozzo di 300 mt.[/B] Posa telai, grigliati e rampe scala metallica all'interno del pozzo. Posa della struttura dal pianerottolo n. 82 al pianerottolo n. 50. La produzione corrisponde al 48.00 % dell'importo contrattuale 
Gennaio 2015: Cantiere di Favazzina: Galleria Sub.orizzontale con scavo meccanizzato. Le lavorazioni di questo cantiere consistono nella realizzazione di una Galleria con pendenza del 12% e lunghezza complessiva di 2880 m circa. Oltre ai lavori civili di realizzazione della suddetta Galleria, l`appalto prevede la realizzazione di tutta la parte impiantistica ed in dettaglio dell'impianto di LFM, radiotrasmissione, ventilazione e cabine elettriche di allaccio ENEL. Attualmente lo scavo della Galleria è fermo per un problema di natura geologica, la TBM (tunnel boring machine) si è attestata in una faglia di grosse dimensioni con materiale molto fratturato in aggiunta a notevoli quantitativi di acqua in pressione, questa situazione ha provocato e provoca ancora il reflusso, all’interno della macchina stessa, di materiale che ne impedisce di fatti il funzionamento. Al fine di superare questa faglia si stanno ancora realizzando degli interventi di consolidamento con resine mono e bi-componente e dei drenaggi aggiuntivi per permettere la neutralizzazione e lo scarico dei carichi idraulici a tergo della testa della TBM. Lo scavo della Galleria è fermo alla progressiva 2+100 m che vale circa il 66 % del totale. La progressiva di inizio scavo dell`appalto CIPA era pari a 0+562 m. Cantiere di Melia: Montaggio scala metallica e ascensore all'interno del pozzo di 300 mt. Concluso il getto del rivestimento definitivo del pozzo si sta procedendo al montaggio della scala metallica zincata e successivamente si procederà al montaggio dell’ascensore definitivo nel pozzo stesso. A completamento degli stessi sopra elencati si dovrà eseguire anche la parte che riguarda l'apparato impiantisco del pozzo ed in dettaglio la cabina elettrica e l’illuminazione del pozzo stesso. Posa telai, grigliati e rampe scala metallica all'interno del pozzo. Posa della struttura dal pianerottolo n. 96 al pianerottolo n. 82. La produzione corrisponde al 12.00 % dell'importo contrattuale Maggio 2014: Raggiunta la progressiva di 1000 metri nella galleria sub_orizzontale tramite Tbm. Mancano ancora da scavare 1900 metri circa di galleria necessaria per portare i cavi dall'approdo marino Favazzina fino alla Stazione Elettrica di Scilla.  
Aprile 2014: Firmato il contratto aggiuntivo per proseguire le opere già avviate in precedenza per la realizzazione del cavidotto per il collegamento in sotterranea tra la località di approdo dei cavi marini di Favazzina e la verticale della stazione elettrica di Scilla nell'ambito del progetto del NuovoElettrodotto in doppia terna a 380 KV Sorgente-Rizziconi. Lo stato di avanzamento dei lavori in data odierna in galleria è nello cavo in tradizionale dei primi 100 mt con rivestimento di prima e seconda fase, mentre nello scavo in meccanizzato ( tramite utilizzo della TBM ) ha raggiunto la progressiva chilometrica pk 562,30 e sono stati posati 419 anelli. Il pozzo di 300 mt è stato interamente scavato e rivestito e sono state effettuate le lavorazioni di scavo e di rivestimento di prima fase della camera di raccordo tra galleria e pozzo. è stato effettuato il getto della platea della camera per la transazione della TBM.  
Ottobre 2013: Completamento Pozzo L 300 mt in ambito delle opere dell' Elettrodotto che consentiranno di portare i cavi dall'approdo marino a Favazzina fino alla Stazione Elettrica di Scilla. Nel mese corrente sono stati effettuati mt. 19 di scavo e con posa centine reticolari e spritz e allargo in corrispondenza del raccordo con la galleria; Mt. 5,40 scavo con rete in vtr e spritz; N° 7 volate; N° 12 dreni ( 10 da 6m e 2 da 3m); N° 10 autoperforanti; N° 3 terradrain. Sono stati scavati 24.40 m dal 27.09.2013 data del sal precedente. La produzione maturata è pari al 60 % dell'importo contrattuale Luglio 2013: Lo scavo e prerivestimento del pozzo terna melia è a quota - 230,00 mt di profondità. Entro ottobre 2013 è previsto l'arrivo a quota - 300,00 mt. Giugno 2013: Oggi il pozzo denominato "Terna Melia" è a quota -195,00 mt di profondità (- 98,00 mt dalla fine).
···
links

Copyright @2021 - All rights reserved   |   Privacy & Cookies
 
This site uses technical cookies, including from third parties, to improve the services offered and optimize the user experience.
Please read the privacy policy. By closing this banner you accept the privacy conditions and consent to the use of cookies.

SAVE & CLOSE