METROPOLITANA EOLE - LA DEFENSE
Dichiarato di pubblica utilità il 31 gennaio 2013, il progetto di estensione della linea RER E verso l'Occidente (Eole) mira a migliorare i trasporti e rafforzare i collegamenti tra l'est e l'ovest dell'Ile-de-France, proponendo una nuova qualità di servizio. L'attuale linea E della RER si estenderà per 55 km verso ovest, di cui 8 km di galleria, dalla stazione Haussmann Saint-Lazare alla stazione Mantes-la-Jolie. 47 km di binari esistenti verranno modificati al fine di creare tre nuove stazioni: Porte Maillot, La Défense-CNIT e Nanterre-la-Folie. La messa in servizio di tale linea sarà graduale. Nel 2022, la RER E servirà l'Occidente a Nanterre, per proseguire nel 2024 con il collegamento est-ovest, il quale arriverà fino a Mantes-la-Jolie, allo scopo di raggiungere La Défense in 40 minuti contro 52 minuti di oggi. Sono più di 620.000 i viaggiatori che usufruiranno di tale servizio. 

Questo progetto prevede la costruzione di una stazione sotterranea di 18.000 m^2, la creazione di interconnessioni rapide e fluide nella stazione multimodale più trafficata della Francia (collegamento ad altri grandi linee) e l’accesso diretto al piazzale de La Défense. Tale progetto coinvolgerà anche il CNIT, con la creazione di 7.000 m^2 di nuove attività commerciali. Dalla fine del 2015, i primi lavori della stazione sono iniziati con la diversione delle reti nel CNIT; sussegue la realizzazione di un'apertura su più livelli sotto il CNIT, per garantire la logistica del sito per poi proseguire in un secondo tempo all'installazione di scale mobili / scale / ascensori per collegare la stazione al CNIT . I lavori prevedono quindi la ripresa delle basi del parcheggio sotto il CNIT con la creazione di una lastra sotto la quale verrà scavata la stazione. Nell'ultima fase del progetto si realizza dunque la creazione delle strutture della nuova stazione seguita dallo scavo, con lavori diurni e notturni nel 2018. Lo sviluppo del cantiere è in corso. Le fasi principali del progetto prevedono la creazione di un sarcofago acustico, al fine di non interrompere al CNIT le attività degli uffici e delle imprese (che accolgono più di 25.000 persone al giorno). Realizzazione di un accesso al sito nel primo livello di parcheggio. Ripresa del sottosuolo di 118 pilastri che reggono 75.000 tonnellate di carico della struttura esistente; si tratta in particolare della creazione di nuove fondazioni per sostituire temporaneamente quelle esistenti. Ogni pilastro è circondato da una struttura di sostegno in metallo e cemento formata da 12 fino a 16 pali. Demolizione delle travi di fondazione superficiali sotto ciascun palo. Pre-scavo. Costruzione di pozzi / colonne (60). Realizzazione della lastra di trasferimento dei carichi. Scavo del volume della stazione. Nel contesto della costruzione della stazione per la RER E situata sotto il CNIT, la società CIPA sarl ha lavorato alla realizzazione di 28 pozzi blindati; si tratta di eseguire lo scavo e il sostegno del pozzo mediante passi di scavo, fino a raggiungimento del fondo scavo. I pozzi blindati sono opere temporanee che permettono di costruire le colonne della struttura portante della nuova stazione.

In particolare sono stati affidati a Cipa pozzi di forma circolare, ellittica e rettangolare con sezioni variabili tra 12,5 metri quadri fino a 34 metri quadri, ed altezze circa tra i 13,5 m e 18,5 m.I pozzi in questione presentano un profilo longitudinale a “zampa di elefante” ovvero nella parte finale del pozzo (circa gli ultimi 4-5m) la sezione aumenta linearmente con la profondità pur mantenendo la stessa forma della sezione nella maggior parte dei casi, e nella restante parte cambiando addirittura anche la forma della sezione, in funzione delle casseformi che andranno posizionate in fase di realizzazione delle pile; le ultime sezione a fondo pozzo raggiungevano dimensioni di 42 metri quadri. Particolare attenzione è stata rivolta alla qualità realizzativa del sostegno, dove durante il getto si è proceduto con la staggiatura per il livellamento dello Spritz beton per tutto il rivestimento del pozzo, ed inoltre nella parte più bassa (in funzione dei disegni tecnici dei singoli pozzi), dove era prevista l’applicazione di pannelli impermeabilizzanti, è stato fatto un lavoro di lisciatura dello strato di spritz beton con l’intonaco in modo da garantire la perfetta aderenza tra parete e pannello. Il cantiere in questione si trova al di sotto del 5 ° livello del parcheggio sotterraneo del CNIT. I pozzi sono stati realizzati a partire da una piattaforma in testa al pozzo.Lo scavo è stato eseguito tramite macchine demolitrici elettriche quali Brokk 160,170 o 200.

Nel contesto del progetto Eole, nell’area di cantiere Puits Traingle, la Cipa ha lavorato allo scavo e sostegno di 4 gallerie di geometria irregolare e sezione variabile tra 9,8 e 12,3 metri quadri, lunghe circa 60 m. Queste gallerie, dopo esser state realizzate e successivamente armate e riempite completamente di calcestruzzo, formano una calotta di sostegno strutturale alle gallerie pilota. 

Lavorando in spazi molto ridotti e confinati, al fine di limitare al massimo l’inquinamento provocato dalle emissioni dei mezzi di lavoro, per quanto riguarda la fase di scavo, sono stati privilegiati mezzi elettrici Brook. I lavori sono stati eseguiti da Cipa nelle seguenti fasi: scavo e successivo lavoro di finitura, preconfinamento di Spritz Beton fibrato, posizionamento della centina reticolare, riempimento di Spritz beton. In particolare in una della galleria, per 8 metri consecutivi, sono state necessarie anche barre d’infilaggio, successivamente sigillati con resina, necessari per la fase di consolidamento.


···
Scheda lavoro
Luogo: Francia - Parigi
Periodo: Novembre 2018 - Marzo 2021
Committente: Vinci Construction
Valore: 1.736.000 EUR
Stato Avanzamento Lavoro: 100%
links
album
fotografico


Copyright @2021 - All rights reserved   |   Privacy & Cookies
 
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente.
Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.

SALVA E CHIUDI