HIGHWAY ROAD 6
Lo Stato di Israele è considerato uno dei paesi più sicuri al mondo, grazie all'assetto militare, tecnologico ed amministrativo degli apparati statali. Può contare su un efficiente sistema di infrastrutture, consentendo gli scambi tra i partner commerciali collocati a grande distanza. La Road 6, che taglia il paese da nord a sud è un'arteria fondamentale insieme alle bretelle autostradali come la 431 tra Modiin e Rishon LeZion o la 531, che connette la 6 con il parco industriale alle porte di Raanana-Kfar Saba. A nord il tunnel del Carmel ad Haifa e l'ampliamento di molte strade stanno riducendo le distanze. L'Aeroporto Ben Gurion, con il nuovo funzionale Terminal 3 è un gratificante "biglietto da visita" per il paese. La riqualificazione del Namal, il porto di Tel Aviv e la via commerciale di Mamilla a Gerusalemme, o ancora, le zone marine di Herzelya ed Ashdod, stanno ridisegnando il tessuto del paese. Sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova linea ferroviaria Tel Aviv – Gerusalemme. La Linea Rossa della metropolitana di Tel Aviv, sarà lunga 24 km, di cui 11 km di gallerie, da Manshiyya sino a dopo l'interscambio di Geha ed avrà 34 stazioni, di cui 10 in sotterraneo con un’interdistanza di 1 km. Le stazioni in sotterraneo vedranno treni e banchine a gestione automatica. Il suo completamento è previsto per Ottobre 2021, sarà, come il tunnel del Carmel ad Haifa, un efficiente servizio nel sottosuolo d'Israele. Per i lavori delle linee Verde e Porpora, entro il 2018, sono state impiegate 4 TBM, 2 in avanzamento da Est verso Ovest e 2 da Ovest verso Est. La Linea Verde, la seconda ad essere costruita nell'area della Gush Dan, sarà lunga 39 km, di cui 4,5 km in sotterraneo e conterà 61 stazioni di cui 5 in sotterraneo. Per la Linea Porpora, lunga 28 km, progettata per collegare il centro di Tel Aviv con l'area di Tel HaShomer ad Est dell'area metropolitana, è prevista la sua completa realizzazione entro la fine del 2019. Essa è una strada progettata per ridurre la congestione del traffico all'ingresso occidentale di Gerusalemme e fornire accesso diretto alla parte sud e centrale della città da ovest. Sarà caratterizzata da due gallerie, una di circa 1,3 km e l’altra di circa 1,5 km. 


La nostra prima esperienza in Israele ha subito notevoli variazioni, dovute alla macchinosa burocrazia locale sino a veder svanire un contratto vero e proprio. Abbiamo contribuito alla realizzazione di un lotto di 21 km di lunghezza, facente parte della Road 6 - Cross Israel Northern Highway, situato nella parte nord del paese e precisamente tra gli abitati di Yoqneam e Somech. Lo scavo, eseguito con metodo tradizionale, a mezza sezione avanzando dall' imbocco sud e a piena sezione dall' imbocco nord, è terminato con la foratura della prima canna, quella nord, a metà Maggio 2017, con la fine lavori in accordo con il nostro contratto.
···
Scheda lavoro
Luogo: Israele - Yoqne‘am ‘Illit
Periodo: Agosto 2016 - Maggio 2018
Committente: Shapir Civil and Marine Engineering
Stato Avanzamento Lavoro: 100%
album
fotografico


Copyright @2021 - All rights reserved   |   Privacy & Cookies
 
Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l’esperienza dell’utente.
Si prega di leggere l'informativa sulla privacy. Chiudendo questo banner si accettano le condizioni sulla privacy e si acconsente all’utilizzo dei cookie.

SALVA E CHIUDI