HIGHWAY ROAD 6
Lo Stato di Israele è considerato uno dei paesi più sicuri al mondo, grazie all'assetto militare, tecnologico ed amministrativo degli apparati statali. Può contare su un efficiente sistema di infrastrutture, consentendo gli scambi tra i partner commerciali collocati a grande distanza. La Road 6, che taglia il paese da nord a sud è un'arteria fondamentale insieme alle bretelle autostradali come la 431 tra Modiin e Rishon LeZion o la 531, che connette la 6 con il parco industriale alle porte di Raanana-Kfar Saba. A nord il tunnel del Carmel ad Haifa e l'ampliamento di molte strade stanno riducendo le distanze. L'Aeroporto Ben Gurion, con il nuovo funzionale Terminal 3 è un gratificante "biglietto da visita" per il paese. La riqualificazione del Namal, il porto di Tel Aviv e la via commerciale di Mamilla a Gerusalemme, o ancora, le zone marine di Herzelya ed Ashdod, stanno ridisegnando il tessuto del paese. Sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova linea ferroviaria Tel Aviv – Gerusalemme. La Linea Rossa della metropolitana di Tel Aviv, sarà lunga 24 km, di cui 11 km di gallerie, da Manshiyya sino a dopo l'interscambio di Geha ed avrà 34 stazioni, di cui 10 in sotterraneo con un’interdistanza di 1 km. Le stazioni in sotterraneo vedranno treni e banchine a gestione automatica. Il suo completamento è previsto per Ottobre 2021, sarà, come il tunnel del Carmel ad Haifa, un efficiente servizio nel sottosuolo d'Israele. Per i lavori delle linee Verde e Porpora, entro il 2018, sono state impiegate 4 TBM, 2 in avanzamento da Est verso Ovest e 2 da Ovest verso Est. La Linea Verde, la seconda ad essere costruita nell'area della Gush Dan, sarà lunga 39 km, di cui 4,5 km in sotterraneo e conterà 61 stazioni di cui 5 in sotterraneo. Per la Linea Porpora, lunga 28 km, progettata per collegare il centro di Tel Aviv con l'area di Tel HaShomer ad Est dell'area metropolitana, è prevista la sua completa realizzazione entro la fine del 2019. Essa è una strada progettata per ridurre la congestione del traffico all'ingresso occidentale di Gerusalemme e fornire accesso diretto alla parte sud e centrale della città da ovest. Sarà caratterizzata da due gallerie, una di circa 1,3 km e l’altra di circa 1,5 km. 


La nostra prima esperienza in Israele ha subito notevoli variazioni, dovute alla macchinosa burocrazia locale sino a veder svanire un contratto vero e proprio. Abbiamo contribuito alla realizzazione di un lotto di 21 km di lunghezza, facente parte della Road 6 - Cross Israel Northern Highway, situato nella parte nord del paese e precisamente tra gli abitati di Yoqneam e Somech. Lo scavo, eseguito con metodo tradizionale, a mezza sezione avanzando dall' imbocco sud e a piena sezione dall' imbocco nord, è terminato con la foratura della prima canna, quella nord, a metà Maggio 2017, con la fine lavori in accordo con il nostro contratto.
···
Job worksheet
Place: Israel - Yoqne‘am ‘Illit
Period: August 2016 - May 2018
Client: Shapir Civil and Marine Engineering
Status advancement work: 100%
photo
album


Copyright @2021 - All rights reserved   |   Privacy & Cookies
 
This site uses technical cookies, including from third parties, to improve the services offered and optimize the user experience.
Please read the privacy policy. By closing this banner you accept the privacy conditions and consent to the use of cookies.

SAVE & CLOSE